Lavorazione Spagyrica

Serra di circolazione

 


Centro vitale dell’azienda, la serra è considerata un vero e proprio connubio di energie in grado di donare e potenziare i principi attivi già normalmente contenuti nelle piante.


Frutto della tradizione Spagyrica, la serra rappresenta la base del nostro mondo e una tappa fondamentale per la ricerca della “Qualità Totale”

Qui le piante iniziano a “donarci” tramite il processo di macerazione che dura circa 40 giorni, i propri principi attivi. 

Il termine “dono” è appropriato poiché la pianta non è sottoposta ad alcuno stress estrattivo, ma libera i propri principi attivi tranquillamente, grazie all’energia e alla forza del sole e della luna che creano condizioni ottimali e “naturali” per l’estrazione. A tutto ciò abbiamo aggiunto la musica per far sì che le piante acquisiscano tutte le energie positive e le assimilino al loro interno.

La serra è provvista di un impianto di temperatura controllata che permette un controllo diretto sulla temperatura e che si aziona non appena si superano i 38° C, mantenendo la temperatura intorno ai 32°C. Qui le damigiane contenti la pianta fresca e la soluzione (vino spagyrico e alcol spagyrico) vengono adagiate sulla sabbia di fiume e sottoposte, come detto in precedenza, a condizioni di umidità e temperatura controllata, luce (solare e lunare) e all’energia generata dalla musica. Grazie a queste condizioni si crea all’interno della damigiana il cosiddetto “microcosmo di circolazione”.

Solo in una serra si può avere un estrazione dolce, senza stress per la pianta e soprattutto senza danno per la tintura spagyrica e per i suoi costituenti che rappresentano la vera risorsa per l’uomo, a differenza di quello che può accadere con altri metodi estrattivi che utilizzano estrattori cercando di simulare le forze della natura e ottenendo un estratto in 24 ore rispetto ai nostri 40 giorni.

L’Elisir Spagyrico così dolcemente ottenuto esalta le tradizionali virtù della pianta e del rimedio spagyrico che, con il suo odore, sapore, gusto, componenti biochimiche di sali, oligoelementi, principi attivi e colore avrà il compito di “tingere” anche l’anima del soggetto che ne ha bisogno.
Solo a queste condizioni una “tintura” può considerarsi Spagyrica.

 

Iscriviti alla Newsletter